Progetti educativi

1. PROGETTO SPORTELLO DI CONSULENZA EDUCATIVA

Il progetto prevede l'apertura di uno sportello di:

Consulenza Educativa per gli studenti e studentesse dell'istituto
Consulenza Educativa per i genitori degli studenti e studentesse.

Lo Sportello Studenti è uno spazio aperto a tutti coloro che incontrano difficoltà dal punto di vista scolastico, educativo, familiare, personale e che sentono l'esigenza di rivolgersi ad una figura professionale e competente, in grado di creare una relazione, che possa portare ad acquisire capacità e sicurezze per affrontare in modo costruttivo il problema incontrato. Oltre alla Pedagogia Sperimentale saranno utilizzate delle tecniche di Coaching, particolarmente efficaci con gli adolescenti, che mirano al raggiungimento di obiettivi nella vita scolastica, familiare e sociale.

Lo Sportello Genitori è uno spazio aperto ai genitori degli studenti, che vogliono affrontare le problematiche relative ai figli, legate a difficoltà scolastiche, relazionali, educative e familiari. Il Consulente Educativo è una figura professionale neutra, e proprio per questo ha la capacità di mediare tra gli studenti, i genitori e gli insegnanti.

La frequenza sarà settimanale: di mattina per gli studenti e pomeriggio per i genitori.

La finalità sarà quella di aiutare gli studenti ad imparare a gestire le difficoltà, conflitti e problematiche incontrate nelle relazioni scolastiche, familiari e personali. I genitori avranno modo di valutare, valorizzare e migliorare il proprio modello educativo.



2. PROGETTO LABORATORIO SULLA SOCIALIZZAZIONE E AFFETTIVITÀ ATTRAVERSO LE DINAMICHE DI GRUPPO, GLI STEREOTIPI E PREGIUDIZI

Stereotipi e pregiudizi, dentro e fuori la scuola sono elementi di disturbo e preclusione alla socializzazione ed affettività. Nell’età adolescenziale, la socializzazione con i pari è un elemento di nuova scoperta, di apertura al “mondo”, che dovrebbe dare piacere ed entusiasmo.

Le relazioni spesso sono falsate e disturbate da dinamiche non sempre sane, vissute in famiglia o nello stesso ambiente scolastico. Quando l’adolescente non riesce ad affrontare o fronteggiare dinamiche di gruppo escludenti, si chiude, reagisce con rabbia o impotenza, quindi si autoesclude dal gruppo.

È quindi necessario lavorare sulla socializzazione e affettività attraverso l’analisi delle dinamiche di gruppo, gli stereotipi e i pregiudizi.

Il laboratorio sarà strutturato in 5 incontri con cadenza settimanale di 2 ore ciascuno:

Il laboratorio avrà la finalità di prevenire la dispersione scolastica e la demotivazione degli studenti, migliorando così le relazioni affettive e i risultati scolastici, stimolando la riflessione delle ragazze e ragazzi sulla tematica degli Stereotipi e Pregiudizi, come ostacolo alle relazioni.

Partendo dalle esperienze personali, impareranno a verificare e a riconoscere in che modo possono ripercuotersi negativamente nelle relazioni affettive.

Verranno analizzate le dinamiche di classe già instaurate, cercando di portare i ragazzi ad un'autovalutazione e modifica delle stesse, quando influiscono negativamente.

Ulteriore finalità sarà quella di gestire positivamente i conflitti emersi durante il laboratorio.